Città Fido in libertà lungo la golena, CdT 25.03.2017
Sabato 25 Marzo 2017

Iniziata la costruzione del percorso per cani a Molinazzo – Sarà ultimata entro un mese Il tracciato si snoda per 900 metri sull’argine sommergibile di sponda sinistra del fiume
Spartaco De Bernardi
Ancora un po’ di pazienza, al massimo fino ad inizio maggio, e poi anche i proprietari di cani del Bellinzonese potranno lasciar correre liberamente i loro amici a quattro zampe lungo la golena senza il timore di incorrere in una sanzione amministrativa. E di pazienza ne hanno dovuta avere davvero parecchia, se si pensa che del percorso per cani si è iniziato a parlare seriamente da almeno cinque anni. Era infatti il 25 gennaio del 2012 quando i consiglieri comunali PLR Roberto Mercoli e Anita Banfi-Beltraminelli presentarono una mozione per la creazione di un dog park a Bellinzona. Mozione che venne bocciata dal Consiglio comunale nell’ottobre del 2013. L’idea non fu tuttavia abbandonata dal Municipio che si ripromise di approfondire comunque il tema preferendo optare per un percorso per cani piuttosto che un dog park. Innanzitutto si trattava di individuare la zona più adatta: subito è apparso chiaro che sarebbe stata quella lungo la golena a nord della passerella Pratocarasso-Galbisio. Ma su quale sponda del fiume Ticino? Dapprima si pensò a quella destra, ma la conformazione del terreno poneva qualche problema. Così si decise di spostarsi su quella sinistra. Iniziarono poi lunghe discussione con innumerevoli uffici cantonali sino a raggiungere un accordo e dare avvio alla costruzione del percorso per cani. «Diverse persone mi fermavano per strada chiedendomi quando sarebbe stato pronto. Oggi siamo qui a segnare l’avvio dei lavori che si concluderanno entro l’inizio del mese prossimo» ha affermato ieri sul cantiere il municipale Christian Paglia accompagnato dal direttore del dicastero opere pubbliche e ambiente Fabio Gervasoni. Cantiere che consiste nella posa di una rete metallica sorretta da pali in legno di castagno indigeno che i dipendenti della Afor Castor stanno posando lungo l’argine insommergibile. In questo modo viene delimitato lo spazio riservato principalmente ai cani da quello per ciclisti e podisti. All’inizio (passerella ciclopedonale Pratocarasso-Galbisio) e alla fine (camping di Molinazzo) saranno posati dei cartelli che indicano le regole di comportamento che i proprietari dei cani devono osservare lungo il percorso per cani che sarà anche dotato di postazioni con i sacchetti per la raccolta dei bisogni di Fido.
«Non posso che dirmi soddisfatto per questa iniziativa del Municipio» ha sottolineato il presidente della società cinofila Bellinzona e dintorni Fabio Trisconi. Un’iniziativa, ha annunciato Paglia, che non si esclude possa essere replicata nella zona a sud della Città che già oggi è utilizzata da parecchi proprietari per portare a spasso i loro amici a quattro zampe.